Chi Siamo



La nostra storia

L’Accademia ha sede nella villa Pandolfini, costruita nel 1200 dalla famiglia Medici come residenza di caccia e nel 1300 ceduta alla famiglia Pandolfini .

La proprietà comprende altre strutture murarie dell’epoca come la bella torre anch'essa utilizzata dalla scuola.
Villa Pandolfini è stato il luogo memorabile dove Agnolo di Filippo, caro amico dei Medici, scrisse il suo Trattato sul governo della famiglia e dove vi morì nel 1446 all’età di 86 anni. La sua salma si trova sepolta nella chiesa di San Martino a Gangalandi.
Nell’anno 1434 il nipote della famiglia volle ristrutturarla riportandola alla sua gloria presente. Fu incaricato l’architetto Bendedetto da Rovezzano. Nel restaurare la villa usò un’attenzione quasi maniacale per la perfezione e l’armonia della sua architettura lineare, modificò la loggia, fece scolpire le finestre in pietra valorizzandone e arricchendone i tratti, attraendo così moltissimi personaggi famosi dell’epoca.
La villa porta l’incisione dell’anno l’anno 1488 a completamento dei lavori di restauro e fu onorata dalla visita dal re di Francia Carlo VIII e per un breve soggiorno del grande imperatore Napoleone Bonaparte.
Nei primi decenni del 18 secolo la famiglia Pandolfini vendette la loro bella villa alla famiglia Samminiatelli che a sua volta la cedette alla famiglia De Prat che vi tornò durante l’ esilio della rivoluzione francese.
Bella e ornata, l’arredamento della villa mostra lo stile dei tempi, con affreschi e soffitti dipindi a olio. In uno dei grandi quadri che ornano le pareti del palazzo viene raffigurato il marchese De Pratt mentre narra al figlio l’episodio del 14 luglio 1790 quando da comandante di marina incontrò il re Luigi XIV, mentre la moglie in raso, raffigurata in un altro dipinto, sembra dominare altera la villa. L’intera famiglia Pandolfini è stata sepolta in una cappella costruita da Filippo Pandolfini all’interno della tenuta.
Gli affreschi e i preziosi dipinti rendono questa villa un vero gioiello della cultura Toscana ed una emozionante testimonianza storica.

TOP